FavoriteLoadingAdd to favorites

Mi Arrendo

written by: Francesco Abate

@FrancescoAbate3

 

Partii carico di leggende dorate
che il peso della vita ha schiacciato,
vedo l’acqua alla fine del deserto
ma è solo il miraggio che mi inganna.
Si avvicina un volto amico che ride,
gli tendo la mano
e mi ruba acqua e cibo.
L’ombra che rinfresca la mia testa
è un avvoltoio che insegue la sua preda
e la deride.
Non ha senso cercare la fuga nel deserto,
qualunque cammino ha come meta
la morte.

Gocce cadono dagli occhi stanchi
ricordando che dentro c’è ancora un’anima,
quante desiderai versarne nelle notti e
ora sono dentro e bruciano come acido.
Una fata danza per me e sorride,
le darei un bacio
ma non mi vede e vola via.
Il mio compagno di viaggio
è uno scorpione che insegue il nemico
e lo punge.
Non è la morte a segnare la mia fine,
i tormenti sembrano infiniti
e mi arrendo.

Francesco Abate

Francesco Abate

I'm a writer and a poet, I published in 2015 the Italian novel "Il Prezzo della Vita"
Francesco Abate

Latest posts by Francesco Abate (see all)

Read previous post:
SCREAM written by SAMRUDHI DASH at Spillwords.com
SCREAM

SCREAM written by: SAMRUDHI DASH @samrudhi.dash   Scream at me as much as you like Now I am deaf to...

Close