• Rate this poem
5
Sending
User Review
5 (4 votes)

Il canto di Bacco

written by: Francesco Abate

@FrancescoAbate3

 

Sotto l’olivo che ci nasconde,
col concerto del passero sui rami,
apri la porta della tua carne
e lascia che la mia forza
ti avvolga.
Ho tanta vita che mi scorre dentro
e il pianeta che la chiama sei tu
con la sua forza di gravità,
lascia perciò che mi schianti
nelle tue viscere.

Il vino,
dolce sangue dell’estate vitale,
benedirà la nostra unione,
darà forza a ogni gemito
che muterà nel canto degli angeli.
La natura,
ebbra festa d’atomi impazziti,
consacreremo col profumo,
laveremo col sudore,
delle anime nella calda tempesta.

Francesco Abate

Francesco Abate

I'm a writer and a poet, I published in 2015 the Italian novel "Il Prezzo della Vita"
Francesco Abate

Latest posts by Francesco Abate (see all)

Read previous post:
The Minority Voice, commentary by Michael Natt at Spillwords.com
The Minority Voice

The Minority Voice written by: Michael Natt   My wife received a notice to report for jury duty last week;...

Close